Salta al contenuto

Archivio delle circolari Archivio delle circolari

Indietro

Intese raggiunte nell'ultima riunione dell'Osservatorio sulla giustizia civile

Circ. 103 del 16 novembre 2012 - Intese raggiunte nell'ultima riunione dell'Osservatorio sulla giustizia civile

Comunichiamo alcune intese che sono state raggiunte nell'ultima riunione dell'Osservatorio sulla giustizia civile. Innanzitutto, il Presidente del Tribunale e i Presidenti delle sezioni civili hanno concordato nel ritenere non tacitamente abrogate in parte qua le norme (art. 2233 c.c., artt. 633 e 636 c.p.c.) che prevedono la necessità dell'opinamento delle note degli avvocati da parte del Consiglio dell'Ordine, quale condizione formale necessaria per la emissione dei decreti ingiuntivi per il recupero di crediti professionali. Nei prossimi giorni daremo comunicazione delle nuove tabelle per le spese legali di ingiunzione, aggiornate alla normativa che ha introdotto i noti "parametri" in luogo delle previgenti tariffe.
E' stato poi approvato un Protocollo applicativo della normativa sui rinvii e sulle sospensioni dei procedimenti a causa del sisma che ha colpito l'Emilia, di cui ha già dato notizia il Consigliere delegato avv. Stefano Goldstaub con la precedente circolare n. 102/2012.
Con riguardo alla recente riforma del cd. filtro in appello, in Tribunale – a differenza che in Corte d'Appello (per la quale vale quanto già comunicato con la nostra circolare n. 98/2012) – non sono emerse particolari problematiche, tenuto conto anche della monocraticità del rito e dell'esiguità del numero di sentenze del Giudice di Pace che vengono di fatto impugnate. E' dunque stato stabilito che i giudici del Tribunale decideranno sempre in prima udienza sull'ammissibilità dell'appello, con la conseguente necessità – che segnaliamo – che i difensori (anche solo domiciliatari) compaiano in prima udienza preparati per la discussione immediata.
L'Osservatorio ha inoltre disposto, in accoglimento di una richiesta proveniente dall'avvocatura, che d'ora innanzi i giudici delle sezioni civili del Tribunale, all'atto del conferimento dell'incarico ai c.t.u., inviteranno gli stessi a far pervenire ai difensori costituiti la perizia per e-mail, in questo modo evitando agli avvocati di dover accedere, per ritirare la copia delle perizie, alla stanza delle copie-scambio (dove il più delle volte non viene reperita). In esecuzione di quanto così stabilito dall'Osservatorio, il Presidente del Tribunale ha diramato la allegata circolare a tutti i magistrati delle sezioni civili, con la quale ha invitato gli stessi "a disporre, in occasione del conferimento di incarichi peritali al c.t.u., che quest'ultimo, oltre a depositare la relazione finale in Cancelleria, ne trasmetta una copia per posta elettronica al giudice, ai c.t.p. e ai difensori delle parti".
Infine, con riguardo alla prassi adottata dalla II sezione civile del Tribunale di richiedere agli avvocati che difendono società di produrre, all'udienza di precisazione delle conclusioni, una visura camerale aggiornata della propria assistita, la Presidente f.f. della II sezione dott. Elisabetta Candidi Tommasi ha comunicato il nuovo orientamento della sezione che, in virtù dei rilievi formulati dall'avvocatura, ritiene ora sufficiente la semplice dichiarazione a verbale del difensore con la quale questi riferisca, sotto la propria responsabilità, che la persona giuridica assistita non è stata nel frattempo cancellata dal Registro delle imprese.
 


Filtro per anno Filtro per anno

Allegati Allegati

Link Link

Contatti Contatti

Segreteria:
  • Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna
  • tel 051 582209 - fax 051 583702
  • segreteria@ordineavvocatibologna.net
  • consiglio@ordineavvocatibopec.it
  • Per richieste di cancellazione, sospensione, trasferimento e iscrizione fare riferimento alla PEC:

    iscrizioni@ordineavvocatibopec.it 

    P.zza dei Tribunali n. 4 - 40124 Bologna

     

    Giorni e orari di apertura: dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle 13

    Attenzione: fino a nuova comunicazione il Front Office e la Biblioteca saranno aperti da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 13:00.

    Ai sensi del D.L. 105/2021, per l'accesso alla Biblioteca sarà necessario essere muniti di green pass che verrà controllato prima dell'accesso dal personale del Front Office.

    L'Ufficio Patrocinio a spese dello Stato, invece, rimarrà aperto esclusivamente nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 08:30 alle 13:00.

    Rimane valida l'indicazione di limitare gli accessi ai soli atti che necessitino della presenza e raccomandata, in questo periodo, la modalità di invio dei documenti e degli atti in via telematica. (Circolare n. 267 del 27 ottobre 2021)

    Attenzione: la Biblioteca rimarrà chiusa il 15 novembre, 22 novembre e 6 dicembre 2021.

    Chiusura: 4 ottobre per la festa del Patrono di Bologna San Petronio

     


Contatti Contatti