Salta al contenuto

Circolari Circolari

Indietro

Certificazioni ex art. 335 c.p.p. in Consolle

Come alcuni di voi avranno già potuto constatare, recentemente la Consolle dell'Avvocato – che, ricordiamo a tutti, è un programma installabile gratuitamente da tutti gli iscritti all'Ordine degli Avvocati di Bologna – si è arricchita di nuove funzionalità, tra cui la possibilità di richiedere e ottenere telematicamente le comunicazioni d'iscrizione nel registro degli indagati ex art. 335 c.p.p.

Ciò è stato possibile grazie alla sottoscrizione di un protocollo tra il nostro Consiglio dell'Ordine e la Procura della Repubblica, che hanno collaborato per l'avvio in fase sperimentale di tale funzionalità, d'intesa con il Ministero della Giustizia.

Tale opportunità è riservata agli iscritti all'Ordine degli Avvocati di Bologna muniti del necessario dispositivo usb, acquistabile a prezzo convenzionato presso la Fondazione Forense Bolognese (rimandiamo al riguardo alla nostra circolare n. 51/2015, e utilizzabile per le richieste rivolte alla Procura della Repubblica di Bologna.

Lo strumento è di facile e intuitivo utilizzo e consente al legale, munito di mandato difensivo e copia del documento del proprio assistito, di chiedere e ottenere la certificazione, senza dover effettuare alcun accesso presso gli sportelli della Procura della Repubblica, e di monitorare lo stato della lavorazione della richiesta e, quindi, di comodamente scaricare e stampare la relativa certificazione, una volta rilasciata, direttamente dal proprio pc, seguendo le istruzioni dell'apposita guida.

Il sistema, oltre a essere di facile utilizzo, opera in un ambito di massima sicurezza, in relazione sia alla trasmissione dei dati che all'identità del richiedente. A tale riguardo si segnala che le certificazioni rilasciate dalla Procura della Repubblica dovranno essere scaricate dal richiedente entro il termine di quindici giorni dal rilascio, dopo di che saranno cancellate.

Si tratta di un primo e importante passo verso l'utilizzazione anche in ambito penale degli strumenti telematici, che riteniamo possano essere di grande utilità per l'avvocatura.

Invitiamo pertanto tutti i colleghi penalisti, che non ne fossero ancora muniti, di dotarsi del dispositivo di certificazione e firma usb e di procedere a installare la Consolle dell'Avvocato, così da poter utilizzare anche le altre funzionalità della stessa, tra le quali segnaliamo la consultazione dei registri della Corte di Cassazione e l'utilissima possibilità di accesso ai registri dello stato civile del Comune di Bologna e di altri comuni della Città Metropolitana, con anche eventuale stampa dei certificati anagrafici.

Per l'illustrazione del funzionamento di questo nuovo strumento abbiamo organizzato, tramite la Fondazione Forense, un incontro i cui 400 posti disponibili si sono rapidamente esauriti; confidiamo di ripetere l'incontro prossimamente.

I Consiglieri referenti della Commissione Processo Telematico

avv. Alessandro Lovato

avv. Stefano Goldstaub

 


Allegati Allegati

Link Link

Contatti Contatti

Punto informatico del consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna:
  • Dott. Elvis Agassi e dott.ssa Mila Bonini
  • Tel. 051-33.99.239
  • infopct@ordineavvocatibologna.net
  • Via del Cane, 10/A - 40124 Bologna Orario: dalle ore 8.45 alle 12.45

Contatti Contatti