Salta al contenuto

Circolari Circolari

Indietro

Processo tributario telematico

A far data dal 15 dicembre 2016, per l'intero Distretto dell'Emilia-Romagna, sono entrate in vigore le disposizioni di cui al Decreto del Ministero Economia e Finanze n. 163 del 23 dicembre 2013 (regolamento che disciplina l'uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario) e al Decreto del Ministero Economia e Finanze del 4 agosto 2015 (specifiche tecniche previste dall'art. 3 co. 3 del regolamento), che rendono facoltativa la possibilità di deposito di atti e documenti in via telematica nell'ambito del processo tributario.

Come emerge chiaramente dalla lettura dei provvedimenti di cui sopra, pur essendo ovviamente identico il principio, molte regole che disciplinano il processo tributario telematico sono diverse da quelle previste per l'ambito civile.

Innanzitutto, è diversa la piattaforma su cui operare: non i registri SICID o SIECID, ma il registro SIGIT. Diverse sono anche le modalità tecniche attraverso le quali procedere.

Innanzitutto, il dialogo fra le parti (tramite i difensori) e la Cancelleria non avviene attraverso l'invio di una pec, ma mediante un download degli atti e dei documenti che si vogliono depositare.

Il dialogo fra la Cancelleria e le parti (difensori), viceversa, avviene sempre utilizzando lo strumento della pec.

Nell'ambito del processo tributario non trova applicazione quanto previsto dalla legge n. 53/1994 in tema di notifica degli atti e quindi l'eventuale notifica del ricorso introduttivo potrà avvenire semplicemente con un invio di una pec all'indirizzo dell'amministrazione.

In ipotesi di notifica via pec del ricorso introduttivo, il difensore dovrà procedere obbligatoriamente in via telematica al suo deposito.

Le modalità attraverso le quali radicare l'eventuale appello possono essere influenzate dalle modalità con le quali è stato radicato il primo grado: in presenza di un procedimento di primo grado radicato telematicamente occorrerà procedere in via telematica anche in sede d'appello.

Queste le norme più rilevanti.

Potrete verificare ulteriori novità con la lettura del materiale relativo all'incontro tenutosi a Bologna e organizzato dall'Agenzia delle Entrate in collaborazione con il nostro Consiglio, nonchè del prontuario redatto dal nostro Ufficio PCT che verrà pubblicato nei prossimi giorni nel sito dell'Ordine.

Consigliamo anche di consultare il sito www.giustiziatributaria.gov.it, dove potrete ricavare tutti gli elementi necessari al fine di procedere correttamente ai depositi telematici.

i Consiglieri referenti della Commissione Processo Telematico

avv. Stefano Goldstaub

avv. Alessandro Lovato

 

 


Allegati Allegati

Link Link

Contatti Contatti

Punto informatico del consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna:
  • Dott. Elvis Agassi e dott.ssa Mila Bonini
  • Tel. 051-33.99.239
  • infopct@ordineavvocatibologna.net
  • Via del Cane, 10/A - 40124 Bologna Orario: dalle ore 8.45 alle 12.45

Contatti Contatti