Salta al contenuto

Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento

Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna ha deliberato la costituzione del proprio Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento (OCC), ai sensi dell'art. 15 della legge n. 3 del 27 gennaio 2012.

Componenti della Commissione del Consiglio per l'OCC sono i Consiglieri avvocati Silvia Villa (referente), Annalisa Atti, Vincenzo Florio e Antonella Gavaudan, affiancati dai componenti esterni prof. avv. Federica Pasquariello, avv. Donatella Pizzi quale Direttore dell'Organismo di Mediazione dell'Ordine degli Avvocati di Bologna e avv. Stefano Dalla Verità quale Direttore della Fondazione Forense Bolognese.

Con il d.m. n. 2012 del 24 settembre 2014, il Ministero della Giustizia ha disciplinato i requisiti d'iscrizione nel registro degli organismi di composizione delle crisi da sovraindebitamento, così consentendo alla normativa di entrare pienamente a regime.

L'Organismo ha lo scopo di consentire a debitori non fallibili (persone fisiche o piccole imprese) di proporre ai creditori un accordo di ristrutturazione dei debiti, e ha la funzione di assistere il debitore sia nell'elaborazione del piano di ristrutturazione sia nella formulazione della proposta ai creditori, nonché di verificare la veridicità dei dati e di attestare la fattibilità della proposta e, ancora, di svolgere una serie di attività direttamente ausiliarie rispetto alle funzioni del giudice.

La normativa prevede che gli Ordini professionali degli avvocati siano iscritti di diritto al registro ministeriale degli OCC.

Per quanto attiene la specifica formazione dei gestori della crisi, i membri dell'OCC costituito da un Ordine professionale devono partecipare a un corso di perfezionamento di almeno 40 ore nei settori disciplinari del diritto civile e commerciale, fallimentare e dell'esecuzione civile, dell'economia aziendale, del diritto tributario e previdenziale.

Il corso si terrà presso la Fondazione Forense Bolognese e la sua organizzazione è in via di perfezionamento.

Si segnala che il d.l. n. 83/2015 ha prescritto che «il precetto deve altresì contenere l'avvertimento che il debitore può, con l'ausilio di un organismo di composizione della crisi o di un professionista nominato dal giudice, porre rimedio alla situazione di sovraindebitamento concludendo con i creditori un accordo di composizione della crisi o proponendo agli stessi un piano del consumatore».

All'adunanza del 18 novembre 2015, con modifiche apportate alle adunanze del 23 marzo e 29 giugno 2016, il Consiglio dell'Ordine ha approvato il Regolamento del proprio OCC, del quale ha nominato referente il Consigliere avv. Silvia Villa. Componenti del Consiglio Direttivo dell'OCC sono i Consiglieri dell'Ordine avvocati Giovanni Berti Arnoaldi Veli (Presidente), Annalisa Atti, Stefano Goldstaub, Saverio Luppino e Lorenzo Turazza. Componenti del Comitato Scientifico, d'intesa con l'Università, sono l'avv. Stefano Dalla Verità, il prof. avv. Gianluca Guerrieri, il prof. avv. Michele Angelo Lupoi, la prof. avv. Federica Pasquariello e l'avv. Silvia Villa.

Sede

Palazzo di Giustizia – Piazza dei Tribunali, 4

Giorni e orari di apertura

Lunedì e venerdì dalle ore 9,00 alle ore 11,00

Le attività riprenderanno il 4 settembre p. v.

Fino a diversa comunicazione, le istanze verranno ricevute esclusivamente a mano nei giorni di ricevimento.

Contatti

E' possibile contattare gli operatori addetti al seguente indirizzo e-mail: occ@ordineavvocatibologna.net

Contatti Contatti

Segreteria: