Salta al contenuto

Alternanza scuola lavoro Alternanza scuola lavoro

Indietro

Raccolta candidature per progetto “Alternanza Scuola Lavoro”

Facendo seguito ai progetti di Alternanza Scuola Lavoro (ASL) già avviati dal nostro Consiglio (cfr. circolare n. 64/2016), informiamo che, in esito alla recente sottoscrizione di un protocollo d'intesa tra il Ministero dell'Istruzione e il Consiglio Nazionale Forense, è stato istituzionalizzato un percorso di "formazione ASL" condiviso a livello nazionale da vari Consigli dell'Ordine circondariali, allo scopo di promuovere e diffondere la "cultura della legalità nelle scuole di ogni ordine e grado attraverso l'approfondimento delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, anche attraverso lo sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità".

Componente fondamentale di questo progetto è, tra gli altri enti individuati dalla legge n. 107/2015, l'avvocatura; in particolare, gli Ordini territoriali, ai quali è attribuita la responsabilità di portare a compimento il progetto.

Il protocollo ha individuato un programma comune, condiviso tra tutti gli Ordini territoriali, evitando offerte formative di ASL diversificate, frammentarie e soprattutto non in linea con il numero minimo di ore previste dalla legge n. 107/2015.

Il programma si compone di sei moduli, da proporre alle scuole (classi terze, quarte e quinte di licei e istituti tecnici) che chiederanno di aderire all'ASL, attraverso apposita richiesta da effettuarsi mediante il Registro Nazionale, al quale il nostro Ordine è iscritto:

1) educazione alla legalità;

2) introduzione al diritto;

3) il diritto vivente;

4) la professione forense;

5) la tutela dei diritti nel e fuori dal processo;

6) esperienze sul campo-workshop.

Nell'adunanza del 30 novembre 2016, il Consiglio ha dato mandato allo scrivente, responsabile del "Progetto ASL", di  formare un gruppo di avvocati iscritti all'Ordine di Bologna disponibili a partecipare all'iniziativa di ASL, e ha deliberando i requisiti per la selezione degli avvocati-candidati così determinandoli:

a) assenza di procedimenti disciplinari e/o penali;

b) regolare assolvimento dell'obbligo formativo;

c) anzianità d'iscrizione all'Albo di almeno cinque anni e, per quei colleghi che non abbiano maturato l'indicata anzianità, possibilità di affiancare un collega con anzianità d'iscrizione di almeno cinque anni.

Invitiamo dunque i colleghi che intendano partecipare al progetto, quali formatori nelle scuole, nei modi e nelle forme di cui al Protocollo, a inoltrare la propria disponibilità con apposita autocertificazione, nella quale si dichiarano sussistenti i requisiti sopra indicati, all'indirizzo e-mail info@ordineavvocatibologna.net.

il Consigliere referente del "Progetto ASL"

avv. Saverio Luppino


Contatti Contatti

Segreteria: