Salta al contenuto

L'Ordine comunica L'Ordine comunica

Indietro

Nuova modalità telematica di deposito delle liquidazioni dei compensi ai difensori d’ufficio e con patrocinio a spese dello Stato

Come avevamo comunicato con le nostre precedenti circolari n. 3/2017 e 90/2017, il nostro Consiglio dell'Ordine, preso atto della situazione di grave arretrato in cui versava la Cancelleria della Corte d'Appello nel caricamento nel sistema informatico dei decreti di liquidazione dei compensi ai difensori d'ufficio e con patrocinio a spese dello Stato, aveva stipulato una convenzione con la Corte d'Appello (nelle forme consentite dalla legge di stabilità 2016) in forza della quale una dipendente dell'Ordine è stata distaccata, dal novembre 2016 al novembre 2017, presso la Cancelleria della Corte d'Appello e si è occupata direttamente di caricare nel sistema informatico le liquidazioni.

In questo anno la dipendente del nostro Ordine ha istruito 1.373 fascicoli, tutti riguardanti liquidazioni di avvocati iscritti all'Ordine di Bologna, a fronte di un arretrato che, all'inizio dell'applicazione, ammontava a circa 1.000 fascicoli.

Analogo impegno ci apprestiamo ad assumere, nelle prossime settimane, con il Tribunale per i minorenni, nella convinzione di rendere un servizio nell'interesse dei nostri iscritti, oltre che del migliore funzionamento dei servizi di giustizia.

Al fine di accelerare in maniera strutturale le operazioni di caricamento dei decreti di liquidazione e potere, così, giungere in tempi più rapidi all'emissione dei mandati di pagamento, nella sede dell'Unione degli Ordini Forensi del Distretto è stato nel frattempo raggiunto accordo con la Presidenza e la Dirigenza amministrativa della Corte d'Appello per l'adozione di una nuova modalità operativa, in via telematica, per il deposito delle istanze e dei decreti di liquidazione, già positivamente sperimentata in altre sedi circondariali del nostro Distretto.

Con la nuova modalità – che sarà operativa dal 1° febbraio 2018 – il singolo avvocato sarà tenuto a caricare direttamente nel sistema informatico SIAMM sia l'istanza che il decreto di liquidazione in seguito ottenuto, in questo modo consentendo di ridurre sensibilmente i lunghi tempi di attesa di norma accumulati dalla Cancelleria e accelerare i tempi di pagamento dei compensi liquidati.

Pubblichiamo il vademecum e la guida operativa predisposti, che vi invitiamo a consultare attivando la nuova modalità richiesta.

il Presidente

avv. Giovanni Berti Arnoaldi Veli

(Circolare n. 10/2017)


Ricerca Iscritto